Qualcosa è successo. I fatti e la memoria negli archivi storici della CISL

        
 
il video delle due giornate seminariali è disponibile su: YouTube FGP

Riflessioni conclusive

di Aldo Carera

 

  1. Questo seminario fa seguito a un triennio di consulenze progettuali e di interventi operativi realizzati dalla FGP a favore dei patrimoni archivistici di importanti strutture della CISL. Compito, questo, che fa parte delle istanze costitutive della FGP e dell’Archivio Mario Romani e che corrisponde alle attenzioni degli enti che, con la Cisl, hanno patrocinato il seminario (BiblioLavoro, Fondazione Ezio Tarantelli-Centro Studi Ricerca e Formazione, Fondazione Vera Nocentini), nella condivisa convinzione del crescente rilievo civile e sociale per il mondo del lavoro della cura e della salvaguardia della cultura storica. Oggi che tutto tende a risolversi nel presente, individualistico e ciclico, il senso della storia si alimenta di fatti documentabili nelle carte d’archivio, nelle memorie costruite con rigore (es. le fonti orali) e in tutte le altre possibili tipologie (audiovisivi, oggetti, luoghi …). Fonti da cui dedurre i nessi interpretativi e le argomentazioni che danno sostanza al passato, definiscono la durata, rendono densa l’umanità individuale e collettiva, strutturano condivisioni.

Alle organizzazioni le fonti storiche danno rappresentazione concreta delle responsabilità assunte nel loro ciclo storico, nelle varie stagioni della loro autonomia politico-culturale e della loro capacità operativa, identificano i tempi lunghi della loro legittimazione. Risorse identitarie sempre più indispensabili a fronte delle profonde alterazioni dinamiche degli assetti economico-sociali che chiamano le rappresentanze del lavoro al confronto con innovazioni quotidiane nella natura e nelle ragioni della tutela associativa.

 

 

 

28/09/2021